Aspettando il 13 luglio

di Giorgio Salvetti, Il Manifesto
6 luglio 2012

Mina alla Diaz c'era. Adesso è emozionata. «Sono abbastanza soddisfatta anche se è stato un percorso lungo e molto duro per noi e anche se si tratta solo di un condanna a metà. Ormai dalla giustizia non ci aspettavamo più niente, non credevo che andasse così. Oggi è il momento di essere contenti. Ma settimana prossima c'è un altro processo importante».
Il 13 luglio, infatti, la Cassazione si pronuncerà ancora sui fatti del G8 di Genova.

Genova 2001: il difficile cammino della giustizia

  • Mercoledì, 11 Luglio 2012 06:14 ,
  • Pubblicato in L'Articolo
di Lorenzo Guadagnucci*
11 luglio 2012

Ora che un po' di giustizia è stata fatta e che alcuni alti dirigenti di polizia sono stati obbligati a lasciare gli incarichi, sta diventando molto chiaro quanto è difficile per il nostro paese fare davvero i conti con il G8 di Genova del 2001. Nemmeno una sentenza passata in giudicato, a ben undici anni dai fatti, ha spinto il sistema istituzionale a guardare dentro se stesso e riconoscere i propri buchi neri, la propria incapacità di garantire i diritti fondamentali e il sacrosanto principio d'uguaglianza.
di Mario Portanova, Il Fatto Quotidiano
21 luglio 2011

Dieci anni dopo sappiamo molto, ma non tutto. Sappiamo abbastanza di quello che è successo a Genova, quasi niente di quello che è successo a Roma. E il tragico G8 del 20 e 21 luglio 2001, con la morte di Carlo Giuliani, le battaglie campali nelle vie della città, i gravissimi abusi polizieschi alla scuola Diaz e alla caserma di Bolzaneto, entra a buon diritto nel novero dei misteri italiani. Se ne discute in questo giorni (luglio 2011, ndr) nel capoluogo ligure, in un fitto programma di incontri e manifestazioni.

Genova 2001 e la sentenza 10×100. Orizzonti di gloria

  • Sabato, 14 Luglio 2012 06:34 ,
  • Pubblicato in L'Articolo
di Wu Ming 4, Giap
14 07 2012

E’ chiaro che stanotte non c’è nessuna gloria. E domattina nessun orizzonte. Era antifrastico anche il titolo del film di Stanley Kubrick, uno dei più belli contro l’ottusità antiumana del militarismo. La trama è nota: durante la Prima Guerra mondiale, sul fronte occidentale, un inetto generale francese lancia un impossibile attacco contro una fortificazione tedesca. Le truppe francesi non riescono nemmeno a uscire dalle trincee, vengono falciate dalle mitragliatrici, ricacciate indietro.

Genova, Europa

  • Giovedì, 21 Giugno 2012 07:07 ,
  • Pubblicato in ZeroViolenza
di Roberto Musacchio, Zeroviolenzadonne
21 giugno 2012

Questa staffetta di scrittura dà a tutti e tutte noi l’occasione non solo di sostenere un appello ma di continuare un percorso che tante forze hanno provato a spezzare. Genova era una tappa fondamentale per quella che era stata chiamata la seconda potenza mondiale, e cioè il movimento dei movimenti. Crollati i regimi dell’Est, e i muri, piuttosto che una nuova democrazia abbiamo visto materializzarsi ciò che abbiamo imparato a conoscere come pensiero unico e i suoi nuovi muri e le sue nuove guerre.

facebook

Zeroviolenza è un progetto di informazione indipendente che legge le dinamiche sociali ed economiche attraverso la relazione tra uomini e donne e tra generazioni differenti.

leggi di più

 Creative Commons // Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Gli articoli contenuti in questo sito, qualora non diversamente specificato, sono sotto la licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Italia (CC BY-NC-ND 3.0)