Amazzoni

Letto 1913 volte
Etichettato sotto
Marzia Bianchi
26 04 2013

Il progetto è nato dopo aver visto una famosa foto di Helmut Newton, che ritraeva una donna molto sexy seduta in un ristorante con il seno nudo e fuori dalla camicia.

Siamo abituati a vedere il seno come una parte erotica delle donne ma in realtà esso può essere collegato a molti problemi e non è quindi qualcosa che sfoggiamo sempre come un trofeo o con una valenza positiva.

Nella fase iniziale del lavoro, ho fotografato i miei soggetti chiedendo loro di posare nude, fino a quando non ho incontrato Roberta, una giovane donna sopravvissuta ad un cancro al seno. Lei, a differenza delle altre, mi ha chiesto di essere fotografata con una fascia sul seno, perché non le piaceva l’idea di mostrare le sue cicatrici.

Da quel momento la garza medica bianca è diventata parte del progetto.

L’idea iniziale era quella di utilizzare la stessa garza per tutte le donne ma ciò non è stato possibile a causa della diversa fisicità di ognuna di loro, ecco perché ho utilizzato tre tipi di bende chiedendo ai miei soggetti di indossarla come se fosse stato un vestito.

Durante gli scatti parlavano con me delle loro storie che ho registrato per poi utilizzarle in una seconda fase del lavoro, riportando parte le loro parole sul libro.

Una di loro, ha cominciato a piangere a singhiozzo prima e durante gli scatti: si può notare in una foto infatti che la garza non sta su. Ad ogni modo ho deciso di lasciarla cosi, mostrando la realtà del momento, dell’istante.

Il titolo si ispira alle guerriere della mitologia Greca. Secondo il Greco antico, Amazzone deriva da a-mazos, senza seno, connesso ai racconti popolari secondo i quali le amazzoni tagliavano o bruciavano la mammella destra per usare più liberamente l’arco senza limiti fisici.

Le donne di questo libro sono amazzoni perché hanno avuto e/o ancora hanno problemi con il loro seno, sono forti, coraggiose abbastanza da guardare fuori dalla finestra, da dove arriva la luce. Vogliono andare avanti.

Le Amazzoni inoltre sono famose per l’importante senso di “sorellanza”.

Amazzoni è la raccolta delle storie di sette donne diverse della mia famiglia o comunque molto vicine a me.

Sette donne per 7 storie diverse.

Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook