Stampa questa pagina

Le nuove geometrie delle disuguaglianze

Chiara Saraceno, La Repubblica
29 giugno 2014

Un benessere fragile, poco equo, perciò difficilmente sostenibile. È il quadro che emerge dal secondo rapporto, appunto, sul Benessere equo e sostenibile preparato dall'Istat e dal Cnel sulla base di 134 indicatori distribuiti su 12 aree rilevanti per il benessere degli individui e la tenuta della società...
Devi effettuare il login per inviare commenti