Sette arresti in Egitto per aver partecipato a un matrimonio gay

Etichettato sotto

Internazionale
09 09 2014

Sette uomini sono stati arrestati in Egitto con l’accusa di “dissolutezza” per aver partecipato alla realizzazione di un video che mostra un matrimonio gay.

Anche se la legge egiziana non vieta esplicitamente l’omosessualità, negli ultimi anni molte persone sono state condannate per “dissolutezza”, “per pratiche sessuali contrarie all’Islam” e per “disprezzo della religione”. Il video mostra una coppia gay su una barca sul Nilo mentre viene celebrato un matrimonio simbolico tra persone dello stesso sesso.

“Nove dei 16 partecipanti alla celebrazione sono stati identificati e sette sono stati arrestati”, scrive l’agenzia egiziana Mena.

Gli arrestati sono accusati di “incitamento all’indecenza” per la “pubblicazione di immagini indecenti”.

I giudici hanno anche richiesto delle indagine mediche sui sette arrestati.

Lo scorso aprile in Egitto un tribunale ha condannato quattro uomini a otto anni di prigione per “dissolutezza”, in realtà per colpire la loro omosessualità.

Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook