Melfi, l'operaia in maternità trasferita a mille chilometri

Mille chilometri di distanza non per emigrare in cerca di lavoro ma costretta al trasferimento per ragioni che la Fiom-Cgil e i legali considerano una vera discriminazione.
Salvatore Cannavò, Il Fatto Quotidiano ...
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook