Intercettazioni, il Parlamento espropriato

Vi è un filo tenace che lega le norme già approvate sui controlli a distanza dei lavoratori e quelle che si annunciano sulle intercettazioni telefoniche. In entrambi i casi siamo di fronte ad interventi che incidono su diritti fondamentali delle persone. In entrambi i casi è il governo che ha il potere finale di decidere in materie così delicate.
Stefano Rodotà, La Repubblica ...
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook