Ho scelto di non avere figli e mi sento bene

Letto 3520 volte
Etichettato sotto

Left
31 10 2015

Nel programma di Giulia, quello della vita, non era mai stata inserita la voce figli. Nulla in contrario, i bambini erano creature interessanti. Ma per la stessa ragione per cui non era diventata musicista, non era diventata neanche madre. "Non ci era portata".
Così nel romanzo 
Qualcosa di vero (Feltrinelli) Barbara Fiorio presenta la protagonista - una pubblicitaria "scombinata" tra amori labili e un lavoro appassionante - nel momento in cui fa il suo primo incontro con la "novenne" Rebecca. ...

Donatella Coccoli

Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook