×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 407

STEFANIA UCCISA PERCHE' DONNA

di Lea Melandri, La 27° ora
30 dicembre 2011

Un giovane ventiquattrenne, studente di psicologia all’Università La Sapienza di Roma, uccide a coltellate la donna che dice di aver amato “più della sua vita”. Come si può prevenire la violenza, sempre più frequente, che vede l’amore di un uomo trasformarsi in odio, una separazione diventare così intollerabile da trasformarsi in una incontrollata pulsione omicida?
Gli amici e le amiche di Stefania Noce non potevano scegliere un modo migliore per ricordarla che farlo “con le sue parole e le sue lotte”.

SE NON ORA QUANDO TORNA IN PIAZZA (MA NON TUTTE)

La 27esima ora
11 dicembre 2011

Valeria Fedeli del Comitato nazionale – che ha promosso la manifestazione di Roma – e Lea Melandri del comitato milanese – che ha preso le distanze dall’iniziativa – chiariscono qui le rispettive posizioni.
Pubblichiamo di seguito l'intervento di Lea Melandri.

La difficoltà a riconoscere che un movimento di donne possa avere al proprio interno condivisioni e divergenze, conflitti che non diventano necessariamente spaccature, unità di percorso e scelte occasionalmente diverse, rientra nel pregiudizio, ancora largamente diffuso tra le donne stesse, che le vorrebbe come un tutto omogeneo – un genere, un sesso – e non delle persone.

I social network: confessionali di verità?

di Lea Melandri, La 27esima ora
12 novembre 2012

Le giovani donne usano internet per trovare un contatto più umano, più profondo di quello che non hanno nella realtà, e che non cercano neanche.   
La modificazione dei confini tra privato e pubblico sembra aver spalancato le porte di casa e spinto la vita intima del singolo a esporsi fuori da ogni pudore allo sguardo di molti.

Intervista a Lea Melandri
di Daniela Monti, La 27esima ora
5 marzo 2012

Un uomo di 34 anni, Mario Albanese, camionista, originario di Modugno in provincia di Bari, ha ucciso a Brescia l’ex moglie Francesca Alleruzzo, 45 anni, maestra in una scuola elementare, il nuovo compagno di lei, la figliastra e il suo fidanzato. La gelosia sarebbe alla base del folle gesto. Sembra che la coppia si fosse separata da meno di due anni e che l’uomo non avesse mai accettato la fine della relazione.

Ambrogino d'oro a Lea Melandri

di  Marina Cosi, GiULiA
18 novembre 2012

Una notizia che ci riempie di gioia. A Lea l'abbraccio e i complimenti di tutta la Redazione di Zeroviolenzadonne

Dopo la vergognosa polemica delle ultime ore, e il tentativo di assegnare il riconoscimento a Sallusti, la decisione di premiare una intellettuale femminista.
Lea Melandri è stata ambroginata... Notizia bellissima, che tira su di morale dopo quanto è successo con il braccio di ferro notturno in Consiglio comunale finito nello "scambio" tra Cossutta e Sallusti,

facebook

Zeroviolenza è un progetto di informazione indipendente che legge le dinamiche sociali ed economiche attraverso la relazione tra uomini e donne e tra generazioni differenti.

leggi di più

 Creative Commons // Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Gli articoli contenuti in questo sito, qualora non diversamente specificato, sono sotto la licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Italia (CC BY-NC-ND 3.0)