Le ambiguità di Erdogan

  • Lunedì, 16 Novembre 2015 12:11 ,
  • Pubblicato in L'Articolo

IstanbulAlberto Negri, Il Sole 24 Ore
16 novembre 2015

Alla vigilia delle lezioni, dopo l'attentato di Ankara, il braccio destro di Erdogan definì il Califfato "ingrato e traditore". Più che una gaffe, questi termini sono apparsi un'ammissione di colpa. ...

Kobane si è liberata. Sconfitto il califfato

A Kobane non si è combattuto solo per la liberazione della città: si è difeso quel progetto politico contro l'oppressione socioeconomica imposta dallo Stato-nazione liberista (di cui la Turchia è modello) e contro il fascismo e l'autoritarismo del califfo. Ad una settimana dalla presa della strategica collina di Mistenur, ieri le Ypg e le Ypj hanno assunto il controllo della strada proveniente da Aleppo che l'Isis ha utilizzato per oltre 130 giorni per rifornire i suoi miliziani di cibo e armi.
Chiara Cruciati, Il Manifesto ...
È esattamente quello che Bin Laden aveva sempre immaginato. La sua tesi principale sul fallimento del progetto islamista era che l'interferenza occidentale in Medio Oriente impediva l'ascesa di governi islamici. ...

facebook