Questione maschile (Alberto Leiss, Il Manifesto)

Naturalmente ci sono posizioni assai diverse, e mi sembrano sempre in agguato i rischi di un certo narcisismo proprio del nostro sesso, o del facile atteggiamento di chi cerca di distinguersi dalle peggiori manifestazioni sessiste senza aprire una vera riflessione su quanto ognuno di noi partecipa, più o meno consapevolmente, alla cultura patriarcale in declino. ...
Un piano di formazione contro la violenza di genere che coinvolge anche presidi e direttori degli uffici scolastici regionali, con il sostegno di università e delle associazioni. Ma che sta incontrando la forte opposizione di docenti e del Forum nazionale delle associazione genitori (Fonags) che vi vedono l'obiettivo occulto di introdurre nella scuola una precoce educazione sessuale fondata sulla teoria del gender e una deriva verso il pensiero unico. ...
Lavoro culturale
20 dicembre 2013

Un'intervista a Judith Butler apparsa su "Le Nouvel Observateur", il 15 dicembre 2013. La traduzione è di Federico Zappino.

Le Nouvel Observateur: Nel 1990 ha pubblicato Gender Trouble (trad. it., Questione di genere), testo che ha segnato l'irruzione, nel dibattito intellettuale, della "teoria del gender". Di cosa si tratta?
Si intitola "Genere: femminielli" il libro a cura di Eugenio Zito e Paolo Valerio (ed. Libreria Dante & Descartes) che per arrivare al post moderno parte dalla cultura del vicolo, dai riti della figliata e dello "spusarizio", dal ruolo di accudimento di bambini e anziani riconosciuto ai femminielli e non ai "ricchioni", termine dispregiativo con cui si indica l'omosessualità maschile. ...
Siamo insomma a un'ulteriore tappa del paradigma del "gender", che sembra deciso a saldare una volta per tutte i debiti inevasi con la questione sessuale.
Leggi

facebook