Origone e il taglia e incolla da Genova 2001

  • Domenica, 26 Maggio 2019 08:45 ,
  • Pubblicato in IL MANIFESTO


Lorenzo Guadagnucci, Il Manifesto

26 maggio 2019

Con una semplice operazione di taglia e incolla potremmo prendere le sequenze del pestaggio inflitto a Genova al giornalista di Repubblica Stefano Origone e inserirle in uno dei tanti documentari sul G8 di Genova 2001.

La giustizia vale più dello spirito di corpo

  • Martedì, 09 Aprile 2019 08:12 ,
  • Pubblicato in IL MANIFESTO


Patrizio Gonnella, Il Manifesto

9 aprile 2019

La legalità costituzionale, che comprende in sé il diritto all'inviolabilità della propria integrità psico-fisica e dunque il diritto a non essere maltrattati e torturati, non si ferma sulla soglia di una caserma dei carabinieri.

Dalla Diaz alla Dia: una scelta inopportuna

  • Giovedì, 28 Dicembre 2017 11:35 ,
  • Pubblicato in IL MANIFESTO
Tortura ViolenzaRiccardo Noury, Il Manifesto
28 dicembre 2017

Il 5 luglio 2012 la V sezione penale della Corte di Cassazione confermava definitivamente le condanne, tutte andate in prescrizione, di 25 funzionari di polizia per le torture (questa parola la userà poi la Corte europea dei diritti umani nel giugno 2017) eseguite alla scuola Diaz di Genova nel 2011.

Giulio Regeni e l'interesse nazionale

  • Martedì, 14 Novembre 2017 08:45 ,
  • Pubblicato in IL MANIFESTO
Salvadro DalìRiccardo Noury, Il Manifesto
14 novembre 2017

La "verità" di Alfano e al-Sisi. Se mai per le istituzioni italiane ne abbia fatto davvero e sinceramente parte, Giulio è uscito dall'interesse nazionale. Resta, e non è affatto poco, nell'interesse delle innumerevoli persone che chiedono verità. Non quella dei governi italiano e egiziano ma la verità storica e politica.

Omicidio Regeni, le bugie di Cambridge sui rischi di Giulio

  • Giovedì, 02 Novembre 2017 08:28 ,
  • Pubblicato in REPUBBLICA
Giulio RegeniCarlo Bonini e Giuliano Foschini, La Repubblica
2 novembre 2017

Un'inchiesta di Repubblica e documenti inediti – conversazioni Skype ed email – documentano che la professoressa Maha Abdel Rahman, tutor di Giulio Regeni all'Università di Cambridge, ha mentito su alcune delle circostanze chiave relative al suo rapporto accademico con il ricercatore italiano, sull'oggetto della ricerca e sulla scelta del docente che lo avrebbe accompagnato nella sua ricerca partecipata in Egitto.

facebook