"Giustizia per Théo", vittima delle violenze della polizia

  • Mercoledì, 08 Febbraio 2017 11:11 ,
  • Pubblicato in IL MANIFESTO
Giustizia per ThéoAnna Maria Merlo, Il Manifesto
8 febbraio 2017

Il mondo politico, assorbito dalle presidenziali e dalle rivelazioni del Penelopegate, relegando in secondo piano i problemi delle banlieues, ha tardato a reagire al terribile episodio di violenze della polizia avvenuto giovedì scorso a Aulany-sous-Bois, a nord di Parigi.
Cyberbullismo e bullismoAlex Corlazzoli, Il Fatto Quotidiano
7 febbraio 2017

Trascorrono più di cinque ore al giorno in rete, non hanno alcun timore ad insultare i compagni dietro a smartphone e pc ma hanno una gran paura di ricevere richieste sessuali da adulti o di essere molestati nelle App di gioco.

Russia, picchiare moglie e figli non sarà più un reato

  • Sabato, 28 Gennaio 2017 15:04 ,
  • Pubblicato in REPUBBLICA

Violenzadonne in RussiaRosalba Castelletti, La Repubblica
27 gennaio 2017

La chiamano la "legge sugli schiaffi", per le donne è invece un "incoraggiamento ai tiranni in casa". Dopo la scontata approvazione di stamattina in terza lettura, la legge che depenalizza le violenze domestiche in Russia passerà al Senato e poi sul tavolo del presidente russo Vladimir Putin e diventerà presto effettiva.

Giulio Regeni, vogliamo la "verità di scomodo"

  • Mercoledì, 25 Gennaio 2017 10:09 ,
  • Pubblicato in IL MANIFESTO
Verità per Giulio RegeniRiccardo Noury, Il Manifesto
25 gennaio 2017

C'è poi la verità che da 365 giorni in tantissimi, e non solo in Italia e in Egitto, chiedono: la "verità di scomodo". Quella che contenga i nomi di chi ha ordinato la tortura e l'uccisione di Giulio, di chi ne è stato materialmente esecutore, di chi ha coperto, di chi ha depistato. Fino a quando quella verità non verrà fuori, i rapporti tra Egitto e Italia dovrebbero restare "anormali".

Giulio Regeni, omicidio di governo

  • Martedì, 24 Gennaio 2017 08:38 ,
  • Pubblicato in L'ESPRESSO
Verità per Giulio RegeniFloriana Bulfon, L'Espresso
19 gennaio 2017

Le autorità egiziane hanno provato in ogni modo a insabbiare il caso. Ma ora tutte le piste confermano il coinvolgimento delle forze dell'ordine. 
A un anno dal brutale omicidio di Giulio Regeni tutti i filoni d'indagine portano in un'unica direzione: il movente è chiaro, l'ambito dell'area dove cercare i responsabili ben a fuoco.

facebook