Migranti e climaValerio Calzolaio, Il Manifesto
20 giugno 2017

Oggi è la giornata mondiale dei rifugiati, istituita dall'Onu nel 2000 insieme alla giornata dei migranti (il 18 dicembre). Migranti e rifugiati, il tutto e un insieme particolare. Refugees si diventa se si è palestinesi o se e quando una richiesta d'asilo viene accolta una volta raggiunta la frontiera del proprio Stato.

Difendi il City Plaza e tutte le occupazioni di rifugiati

  • Lunedì, 19 Giugno 2017 07:36 ,
  • Pubblicato in La Denuncia
City Plaza AteneFirma la petizione su Change!
 
Aperto ad Atene il 22 aprile 2016, il City Plaza si è trasformato da un hotel abbandonato per otto anni in un progetto che ha fornito alloggio, cibo, assistenza medica e istruzione a più di 1500 rifugiati provenienti da diversi paesi, compresi molti bambini, anziani, malati e persone vulnerabili.

Centri detenzione migrantiAnnalisa Camilli, Internazionale
13 giugno 2017

Si discute spesso del cosiddetto business dell’accoglienza dei migranti, ma si parla meno dei costi di gestione dei centri in cui i migranti sono detenuti per essere identificati o espulsi. Secondo l’ultimo rapporto dell’organizzazione europea Migreurop, tenere aperti questi centri è un’attività redditizia, in cui stanno avvenendo due cose: aumentano gli investimenti e la gestione dei centri viene affidata ad aziende private.

La vita di inferno dentro i "mezra", lager per i migranti

  • Lunedì, 29 Maggio 2017 08:02 ,
  • Pubblicato in L'ESPRESSO
Migranti detenuti in LibiaGiovanni Tizian, L'Espresso
29 maggio 2017

I trafficanti li chiamano "mezra". Magazzini, in arabo. Spesso sono vere e proprie prigioni fuori da ogni regola, carceri private, gestite dai boss del traffico di esseri umani. Che in queste strutture sparse per la Libia non custodiscono merce qualunque, ma donne, bambini, uomini. Seviziati con la corrente elettrica, picchiati con tubi di gomma, senza cibo per giorni, le ragazze stuprate.
Spari sui migranti (foto da Jugend Rettet)25 maggio 2017

Martedì pomeriggio, durante le operazioni di soccorso della ONG "Jugend Rettet", la Guardia Costiera libica ha attaccato due imbarcazioni di migranti con armi e violenza. I passeggeri delle imbarcazioni sono stati riportati in Libia attraverso un'azione illegale.

facebook