Casa delle donne Lucha y Siesta

Lucha y SiestaLa Casa delle donne Lucha y Siesta nasce dal recupero e dalla valorizzazione di una palazzina degli anni '20 di proprietà dell'Atac. Proprio l’8 marzo 2008, quindi, un gruppo di donne autorganizzate ha dato vita ad nuovo progetto collettivo cercando di contribuire in modo concreto al più generale movimento femminista.

Negli anni questo luogo abbandonato si è trasformato in uno spazio materiale e simbolico di autodeterminazione delle donne. Un progetto di accoglienza abitativa e sociale al femminile che si occupa di informazione, orientamento, accoglienza e ascolto per le donne che ne hanno necessità; in cui si svolgono numerose attività culturali, produttive e di auto-mutuo aiuto che rendono Lucha y Siesta uno spazio di socialità e  di condivisione di esperienze e competenze.
Il progetto abitativo di semi-autonomia e autogestito ospita tra le 12 e le 14 donne, con o senza figli.

Ci sono 2 spazi di ascolto aperti:
Lo sportello Donne e minori in difficoltà - antiviolenza; legale civile e penale; accoglienza socio-abitativa; orientamento e informazioni -
Lo sportello Consultiamoci, sulla salute sessuale e riproduttiva delle donne con consulenze legali, ginecologiche e psicologiche, pensato e costruito in collaborazione con Ass. Freedom For Birth Rome Action Gruop.

Tantissimi corsi e laboratori (Fotografia,Tango Queer, Yoga, Coro di donne, Pittura e disegno, Tai Chi ecc);

- 2 atelier di lavoro di cui una sartoria artigianale e un laboratorio di ceramica
- un fantastico gruppo cultura, misto e che coinvolge anche risorse esterne alla gestione della casa, che lavora su produzioni inedite che mescolano diverse forme espressive ( teatro, musica, video e fotografia) su contenuti femministi e queer, democrazia e beni comuni.

Altro in questa categoria: Alberto Zoratti »
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook