Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, ma non utilizza alcun cookie di profilazione. Per prestare il consenso all’uso dei cookies (leggi l'informativa) cliccare su "Accetta".
Zeroviolenza su Facebook 
Zeroviolenza su Twitter  
Canale Youtube di Zeroviolenza  
Zeroviolenza su Google PLus
sabato 15 dicembre 2018



"L'altrove è uno specchio in negativo. Il viaggiatore riconosce il poco che è suo, scoprendo il molto che non ha avuto e che non avrà".
Marco Polo



Il tuo 5x1000 a Zeroviolenza! CF 97524750581

I dintorni di Mafia Capitale

La cognizione dle potereGiovedì 4 Giugno, ore 18.30
Cinema Palazzo
Piazza dei Sanniti, 9/A - Roma

Presentazione del libro "La cognizione del potere" (Castelvecchi)
di Federico Bonadonna

Ne discuteranno con l'autore
Carlo De Angelis, Social Pride
Valerio Renzi, Giornalista

Incontro promosso da Zeroviolenza in collaborazione con il Cinema Palazzo


L’inchiesta Mafia Capitale che catalizza da mesi l’attenzione della magistratura e dei media rischia di occultare la stagione degli sgomberi a tappeto iniziata nei primi anni 2000, come dimostra il manifesto elettorale dell’Ulivo e dei suoi alleati che nel 2005 rivendicava lo “spostamento” di 8.000 persone in 5 anni.

Perchè la politica decise di sgomberate forzosamente una media di 133 persone al mese da campi spontanei, insedimenti e occupazioni? Come trattò la stampa quest’azione di massa irrazionale e violenta? Quanti soldi pubblici sono stati spesi per questi sgomberi? E qual era l'obiettivo?

Da queste domande si partirà per discutere con Federico Bonadonna*, autore del romanzo "La Cognizione del Potere" (Castelvecchi) che sarà presentato a Roma, giovedì 4 giugno alle ore 18,30 presso il Cinema Palazzo.

L'iniziativa è promossa dal progetto di informazione Zeroviolenza.it

Sono invitati a partecipare operatori sociali, educatori professionali, presidenti di cooperative sociali

"E chi ha parlato di accogliere seicento persone?", replica Felici. "Io ho detto che bisogna sgomberarne seicento. Poi ne accogliamo la metà facendo figurare il doppio. Il resto è il nostro margine di profitto" (da La cognizione del potere)

Federico Bonadonna, dopo aver lavorato undici anni per il settore delle politiche sociali del Comune di Roma, ha scritto il saggio "Occasioni mancate". Dal 2011 vive in Etiopia dove lavora come antropologo.